facebook instagram png ridimens Podcast  ridimen logo APP ASCOLTA LA DIRETTA2

PIEDINO promozione novembre

 

Il Matelica si ferma. A Pesaro arriva la sconfitta.

Lunedì, 12 Ottobre 2020 16:08 Scritto da  Letto 511 volte
  Clicca per ascolare il testo Il Matelica si ferma. A Pesaro arriva la sconfitta. 11 Ottobre 2020, il Matelica deve assaporare il gusto retro amaro della prima sconfitta tra i professionisti nel primo derby stagionale allo stadio Benelli di Pesaro contro i locali della Vis Pesaro, ironia della sorte con i colori biancorossi. Eppure sembrava un altro pomeriggio di gloria, per la matricola di verde vestita, alla fine del primo tempo guardava tutti ancora dall’alto di una classifica che stupiva gli addetti ai lavori e rendeva felici ed orgogliosi i tifosi che nei bar e nelle case con il cellulare, causa il famigerato Covid 19, commentavano un primo tempo che aveva una unica pecca, che si rivelerà decisiva a fine gara, aver raccolto poco per quanto seminato. Il gol al 37° del primo tempo portava la firma di Federico Moretti, che alla fine della contesa avrebbe voluto festeggiare sicuramente meglio il suo primo gol tra i professionisti, c’è da fare una doverosa osservazione questo è il primo gol di un attaccante, fin qui i gol del Matelica portano la firma prestigiosa di Balestrero centrocampista capocannoniere di squadra con tre centri e gli altri gol sono di Lorenzo Bordo centrocampista e Simone De Santis il Capitano difensore che piccolo inciso ieri mancava causa risentimento muscolare, una soddisfazione notare che con il gol di Federico Moretti in tre elementi della rosa di serie D all’esordio tra i professionisti hanno firmato di diritto il loro nome nella classifica marcatori. L’altro attaccante della serie D è Vito Leonetti “il Bomber” dalla indubbia classe e vena realizzativa, proprio lui ha avuto due limpide occasioni per cambiare la storia della partita, poteva essere un trionfo ed invece l’imprecisione e la fortuna avversa lascia la sconfitta su cui meditare. La sconfitta maturava per due situazioni da fermo, segno evidente che il Matelica in campo si faceva rispettare eccome, al minuto 10 della seconda frazione di gioco l’arbitro Emmanuele di Pisa indicava il dischetto per fallo subito dal neo entrato D’Eramo, Lazzari ristabiliva la parità, il Matelica reagisce ma come detto Leonetti non riesce a bagnare il suo primo gol in campionato e al 34 si compie il destino della prima sconfitta stagionale, ancora situazione da fermo dal limite dell’area il capitano Pezzi tira forte sulla barriera che respinge, tira ancora più con rabbia che con convinzione e ne scaturisce un euro gol, peccato che al minuto 42 l’ottimo Volpicelli autore dell’assist a Moretti, non ha la stessa fortuna, scaglia un tiro da fuori area col suo sinistro fatato ma la traversa gli restituisce la sfera al terreno di gioco sollevando la polvere della linea bianca del gol e consegna una vittoria insperata ai locali. Alla ripresa degli allenamenti la laurea in Psicologia di Mister Colavitto servirà per rimettersi in carreggiata,  la classifica poteva essere stellare ma ancora fa bella mostra lassu’ in alto, Il Direttore Micciola si farà sentire anche lui negli spogliatoi, ma essendo stato uomo di campo sa che a volte certe sconfitte sono già scritte, il Presidente sarà meno contento, ma anche lui avrà costatato che il Matelica in campo meritava di piu’ molto di piu’, il calcio come dice il Mister a volte è crudele, io direi imponderabile questo aggettivo lo rende affascinante, ma gli errori se riconosciuti aiutano a crescere, bisogna farlo però in fretta sabato è di nuovo campionato arriva il Modena una signora squadra esperta e non avrà tempo di aspettare, quindi bisognerà crescere in fretta e sopratutto chiudere le partite con cinismo quando serve, lo scorso anno agli errori in partita si poteva rimediare in C no le occasioni vanno sfruttate, non c’è tempo per rimediare, ora la squadra lo ha capito e se così non fosse ci penseranno il Mister e il Direttore a spiegarlo bene. (Maurizio Fontenova)
Il Matelica si ferma. A Pesaro arriva la sconfitta.

 

11 Ottobre 2020, il Matelica deve assaporare il gusto retro amaro della prima sconfitta tra i professionisti nel primo derby stagionale allo stadio Benelli di Pesaro contro i locali della Vis Pesaro, ironia della sorte con i colori biancorossi.

Eppure sembrava un altro pomeriggio di gloria, per la matricola di verde vestita, alla fine del primo tempo guardava tutti ancora dall’alto di una classifica che stupiva gli addetti ai lavori e rendeva felici ed orgogliosi i tifosi che nei bar e nelle case con il cellulare, causa il famigerato Covid 19, commentavano un primo tempo che aveva una unica pecca, che si rivelerà decisiva a fine gara, aver raccolto poco per quanto seminato.

Il gol al 37° del primo tempo portava la firma di Federico Moretti, che alla fine della contesa avrebbe voluto festeggiare sicuramente meglio il suo primo gol tra i professionisti, c’è da fare una doverosa osservazione questo è il primo gol di un attaccante, fin qui i gol del Matelica portano la firma prestigiosa di Balestrero centrocampista capocannoniere di squadra con tre centri e gli altri gol sono di Lorenzo Bordo centrocampista e Simone De Santis il Capitano difensore che piccolo inciso ieri mancava causa risentimento muscolare, una soddisfazione notare che con il gol di Federico Moretti in tre elementi della rosa di serie D all’esordio tra i professionisti hanno firmato di diritto il loro nome nella classifica marcatori.

L’altro attaccante della serie D è Vito Leonetti “il Bomber” dalla indubbia classe e vena realizzativa, proprio lui ha avuto due limpide occasioni per cambiare la storia della partita, poteva essere un trionfo ed invece l’imprecisione e la fortuna avversa lascia la sconfitta su cui meditare.

La sconfitta maturava per due situazioni da fermo, segno evidente che il Matelica in campo si faceva rispettare eccome, al minuto 10 della seconda frazione di gioco l’arbitro Emmanuele di Pisa indicava il dischetto per fallo subito dal neo entrato D’Eramo, Lazzari ristabiliva la parità, il Matelica reagisce ma come detto Leonetti non riesce a bagnare il suo primo gol in campionato e al 34 si compie il destino della prima sconfitta stagionale, ancora situazione da fermo dal limite dell’area il capitano Pezzi tira forte sulla barriera che respinge, tira ancora più con rabbia che con convinzione e ne scaturisce un euro gol, peccato che al minuto 42 l’ottimo Volpicelli autore dell’assist a Moretti, non ha la stessa fortuna, scaglia un tiro da fuori area col suo sinistro fatato ma la traversa gli restituisce la sfera al terreno di gioco sollevando la polvere della linea bianca del gol e consegna una vittoria insperata ai locali.

Alla ripresa degli allenamenti la laurea in Psicologia di Mister Colavitto servirà per rimettersi in carreggiata,  la classifica poteva essere stellare ma ancora fa bella mostra lassu’ in alto,

Il Direttore Micciola si farà sentire anche lui negli spogliatoi, ma essendo stato uomo di campo sa che a volte certe sconfitte sono già scritte, il Presidente sarà meno contento, ma anche lui avrà costatato che il Matelica in campo meritava di piu’ molto di piu’, il calcio come dice il Mister a volte è crudele, io direi imponderabile questo aggettivo lo rende affascinante, ma gli errori se riconosciuti aiutano a crescere, bisogna farlo però in fretta sabato è di nuovo campionato arriva il Modena una signora squadra esperta e non avrà tempo di aspettare, quindi bisognerà crescere in fretta e sopratutto chiudere le partite con cinismo quando serve, lo scorso anno agli errori in partita si poteva rimediare in C no le occasioni vanno sfruttate, non c’è tempo per rimediare, ora la squadra lo ha capito e se così non fosse ci penseranno il Mister e il Direttore a spiegarlo bene.

(Maurizio Fontenova)


 

ASCOLTA LA DIRETTA2

COPIA omaggio nostra 330x210

newtec nuovo

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

Riaperta la strada del Pian Perduto

Riaperta la strada del Pian Perduto
I dirigenti dell’ANAS Marche hanno comunicato la conclusione dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza della SP 135 Pian Perduto resa…

RADIOC1INBLU

Indirizzo: Via Macario Muzio, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo