facebook instagram png ridimens Podcast  ridimen logo APP ASCOLTA LA DIRETTA2

 

Settempeda, Orazi: "La Federazione sia chiara"

Lunedì, 12 Ottobre 2020 18:39 Scritto da  Letto 918 volte
  Clicca per ascolare il testo Settempeda, Orazi: "La Federazione sia chiara" Calcio e Coronavirus: mentre le squadre continuano a sospendere o a rallentare gli allenamenti e le preparazioni, con amichevoli annullate e giocatori che in alcuni casi continuano il lavoro a casa e individualmente, la Federazione fa uscire i calendari e tiene fede alla data fissata. Il 25 ottobre si scenderà in campo dalla Promozione in giù, ma le perplessità rimangono. Il presidente della Settempeda Sauro Orazi è tra quelli che, in assenza di chiarezza, auspica un rinvio: “Stiamo continuando gli allenamenti, seppur a ranghi ridotti e a ritmi più blandi – dice ai microfoni di Radio C1 inBlu – ma non sappiamo bene come proseguire: da un lato c’è l’ipotesi di vedere partite perse a tavolino in caso di mancata presenza sui campi, d’altro canto però non si può mettere il calcio davanti a istruzione o lavoro. Molti dei ragazzi in squadra lavorano, alcuni come me hanno un’attività, ed è un rischio troppo grande rischiare la positività per poi doversi assentare dal posto di lavoro. Io stesso rischierei di contagiare i miei dipendenti e il danno per la mia ditta sarebbe enorme”. “Qualche giocatore, vista la non chiarezza dei comunicati, preferisce fare qualcosa a casa, da solo, in attesa che si riesca a capire qualcosa. Siamo tutti in attesa e io ripeto di essere tra quelli che sperano in un rinvio. Non ha senso provare a giocare in queste condizioni: i danni, oltre alla salute, sarebbero troppo grandi. Mi auguro che la Federazione prenda una posizione netta e sia chiara sulla strada da intraprendere: al momento c’è troppa indecisione sul come comportarsi”. Red.
Settempeda, Orazi: "La Federazione sia chiara"

 

Calcio e Coronavirus: mentre le squadre continuano a sospendere o a rallentare gli allenamenti e le preparazioni, con amichevoli annullate e giocatori che in alcuni casi continuano il lavoro a casa e individualmente, la Federazione fa uscire i calendari e tiene fede alla data fissata. Il 25 ottobre si scenderà in campo dalla Promozione in giù, ma le perplessità rimangono. Il presidente della Settempeda Sauro Orazi è tra quelli che, in assenza di chiarezza, auspica un rinvio: “Stiamo continuando gli allenamenti, seppur a ranghi ridotti e a ritmi più blandi – dice ai microfoni di Radio C1 inBlu – ma non sappiamo bene come proseguire: da un lato c’è l’ipotesi di vedere partite perse a tavolino in caso di mancata presenza sui campi, d’altro canto però non si può mettere il calcio davanti a istruzione o lavoro. Molti dei ragazzi in squadra lavorano, alcuni come me hanno un’attività, ed è un rischio troppo grande rischiare la positività per poi doversi assentare dal posto di lavoro. Io stesso rischierei di contagiare i miei dipendenti e il danno per la mia ditta sarebbe enorme”.

Qualche giocatore, vista la non chiarezza dei comunicati, preferisce fare qualcosa a casa, da solo, in attesa che si riesca a capire qualcosa. Siamo tutti in attesa e io ripeto di essere tra quelli che sperano in un rinvio. Non ha senso provare a giocare in queste condizioni: i danni, oltre alla salute, sarebbero troppo grandi. Mi auguro che la Federazione prenda una posizione netta e sia chiara sulla strada da intraprendere: al momento c’è troppa indecisione sul come comportarsi”.

Red.


 

ASCOLTA LA DIRETTA2

COPIA omaggio nostra 330x210

newtec nuovo

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

GdF, sequestrati 900mila articoli irregolari

GdF, sequestrati 900mila articoli irregolari
La Guardia di Finanza di Macerata, nel corso dell’attività di controllo economico del territorio, ha sequestrato circa 900mila articoli non conformi alla…

RADIOC1INBLU

Indirizzo: Via Macario Muzio, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo