SEGUICI facebook Logo Instagram you tube 

 

"La pratica sportiva, il perchè dell'abbandono precoce"

Giovedì, 07 Novembre 2019 09:29 Scritto da  Letto 223 volte
  Clicca per ascolare il testo "La pratica sportiva, il perchè dell'abbandono precoce" In casa Civitanovese sono iniziati gli incontri per il programma di Formazione della Scuola Calcio: il primo incontro ha avuto due temi importanti: Limportanza e praticabilità dellattività sportiva ed il Perchè dellabbandono precoce e si sono svolti lunedì 4 Novembre presso la sala conferenze dello showroom Simonetti a Civitanova Marche. Lincontro era rivolto a genitori, tecnici, ragazzi di tutti i settori giovanili calcistici. Sono intervenuti la dott.ssa Ludovica Petetta, psicologa, ed il Presidente dellass. La Rondinella Gaetano Angeletti. La dott.ssa Petetta ha fatto capire come sia importante per i giovani doggi la pratica sportiva, un modo per stimolarli, farli interagire con gli altri ed evitargli una vita sedentaria. Gaetano Angeletti invece ha affrontato il delicato tema dellabbandono precoce dello sport e delle devianze giovanili. Una testimonianza toccante visto che il figlio di Gaetano Angeletti è morto per colpa della droga ed i giovani doggi possono cadere in diversi vizi come lalcool, il gioco dazzardo e per lappunto la droga. Basti pensare che la provincia di Macerata è al primo posto, calcolato in base al rapporto tra i decessi e la popolazione residente, per decessi per overdose e per consumo è al secondo posto. Dati che hanno fatto riflettere la platea presente allevento.
"La pratica sportiva, il perchè dell'abbandono precoce"

 

In casa Civitanovese sono iniziati gli incontri per il programma di Formazione della Scuola Calcio: il primo incontro ha avuto due temi importanti: "L'importanza e praticabilità dell'attività sportiva" ed il "Perchè dell'abbandono precoce" e si sono svolti lunedì 4 Novembre presso la sala conferenze dello showroom Simonetti a Civitanova Marche. L'incontro era rivolto a genitori, tecnici, ragazzi di tutti i settori giovanili calcistici. Sono intervenuti la dott.ssa Ludovica Petetta, psicologa, ed il Presidente dell'ass. La Rondinella Gaetano Angeletti. La dott.ssa Petetta ha fatto capire come sia importante per i giovani d'oggi la pratica sportiva, un modo per stimolarli, farli interagire con gli altri ed evitargli una vita sedentaria. Gaetano Angeletti invece ha affrontato il delicato tema dell'abbandono precoce dello sport e delle devianze giovanili. Una testimonianza toccante visto che il figlio di Gaetano Angeletti è morto per colpa della droga ed i giovani d'oggi possono cadere in diversi vizi come l'alcool, il gioco d'azzardo e per l'appunto la droga. Basti pensare che la provincia di Macerata è al primo posto, calcolato in base al rapporto tra i decessi e la popolazione residente, per decessi per overdose e per consumo è al secondo posto. Dati che hanno fatto riflettere la platea presente all'evento.


650x120 Sciarra

ASCOLTA LA DIRETTA2

newtec nuovo

 

Regala un abbonamento 330X220

 

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

Spaccio di cocaina, tre persone denunciate

Spaccio di cocaina, tre persone denunciate
Fine settimana all’insegna dei controlli da parte dei Carabinieri di Civitanova Marche che hanno consentito individuare altre tre persone dedite allo spaccio.I…

 

RADIOC1INBLU

Indirizzo: P.za Cavour, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo