Seguici facebook instagram png ridimens Podcast  ridimen logo APP

 

Castelfidardo, un tris che vale un posto play off

Domenica, 01 Dicembre 2019 21:57 Scritto da  Letto 278 volte
  Clicca per ascolare il testo Castelfidardo, un tris che vale un posto play off Il Castelfidardo ha dato il primo dispiace al Porto d’Ascoli da quando al timone c’è Domenico Izzotti. Un 3-0 probabilmente troppo pesante per i piceni, ma è un successo legittimo per i castellani. L’ha aperta Puca che ha deviato in porta una sponda aerea di Capponi. Il Porto d’Ascoli ha reclamato per un gol annullato a Napolano. Poi nel secondo tempo da una ripartenza è nato il raddoppio di Bracciatelli e nel finale è arrivato il rigore trasformato da Shiba. Con questo successo il Castelfidardo è andato a prendersi il quinto posto, mentre il Porto d’Ascoli è stato raggiunto dall’Urbania al secondo posto. Voci dagli spogliatoi del CastelfidardoDopo due sconfitte consecutive il Castelfidardo può festeggiare il ritorno alla vittoria. <<Un risultato convincente – inizia così il tecnico Maurizio Lauro -. Avevo chiesto ai ragazzi di essere un po meno belli, di giocare un po meno bene e di essere più concreti, e l’abbiam fatto. Il merito va soprattutto agli attaccanti che hanno fatto la partita che io volevo, poi arriverà il gol, le occasioni noi le abbiamo. Devono sacrificarsi. Oggi abbiamo cambiato qualcosina. Dobbiamo essere meno belli e più cinici>>, dice ancora Lauro che poi si sofferma sugli avversari: <<Il Porto d’Ascoli per me era la squadra più forte del momento. Io l’ho vista anche dal vivo, ed era la squadra di cui ero preoccupato. Se non avessimo fatto una prestazione con questo atteggiamento oggi staremo a commentare l’ennesima sconfitta>>. Voci dagli spogliatoi del Porto d’AscoliIn sala stampa si presenta il viceallenatore Pierluigi Traini che fa le veci del titolare Domenico Izzotti. <<Sapevamo d’incontrare una squadra molto forte – sono le parole di Traini -. Noi eravamo pronti, con la testa giusta per affrontarla. Nel primo tempo la mia squadra ha tenuto bene il campo, abbiamo avuto un palo, un paio di occasioni, non so nel gol di Napolano era in fuorigioco. La squadra si è fatta valere contro un avversario forte. Sapevamo che potevamo andare in difficoltà sulle palle inattive, sulle palle alte: l’abbiamo preparata così, ma siamo stati sfortunati sul primo gol. Mi dispiace perché il passivo mi sembra molto esagerato, perché la mia squadra ha tenuto bene la partita. Il primo tempo è stato molto equilibrato: potevamo segnare noi, potevano segnare loro. Il primo gol su palla inattiva ci ha tagliato le gambe. Nel secondo tempo abbiamo cambiato qualcosa con più possesso palla, però siamo stati meno pericolosi di quanto fatto nel primo tempo>>.g.m.
Castelfidardo, un tris che vale un posto play off

 

Il Castelfidardo ha dato il primo dispiace al Porto d’Ascoli da quando al timone c’è Domenico Izzotti. Un 3-0 probabilmente troppo pesante per i piceni, ma è un successo legittimo per i castellani. L’ha aperta Puca che ha deviato in porta una sponda aerea di Capponi. Il Porto d’Ascoli ha reclamato per un gol annullato a Napolano. Poi nel secondo tempo da una ripartenza è nato il raddoppio di Bracciatelli e nel finale è arrivato il rigore trasformato da Shiba. Con questo successo il Castelfidardo è andato a prendersi il quinto posto, mentre il Porto d’Ascoli è stato raggiunto dall’Urbania al secondo posto.

Voci dagli spogliatoi del Castelfidardo
Dopo due sconfitte consecutive il Castelfidardo può festeggiare il ritorno alla vittoria. <<Un risultato convincente – inizia così il tecnico Maurizio Lauro -. Avevo chiesto ai ragazzi di essere un po' meno belli, di giocare un po' meno bene e di essere più concreti, e l’abbiam fatto. Il merito va soprattutto agli attaccanti che hanno fatto la partita che io volevo, poi arriverà il gol, le occasioni noi le abbiamo. Devono sacrificarsi. Oggi abbiamo cambiato qualcosina. Dobbiamo essere meno belli e più cinici>>, dice ancora Lauro che poi si sofferma sugli avversari: <<Il Porto d’Ascoli per me era la squadra più forte del momento. Io l’ho vista anche dal vivo, ed era la squadra di cui ero preoccupato. Se non avessimo fatto una prestazione con questo atteggiamento oggi staremo a commentare l’ennesima sconfitta>>.

Voci dagli spogliatoi del Porto d’Ascoli
In sala stampa si presenta il viceallenatore Pierluigi Traini che fa le veci del titolare Domenico Izzotti. <<Sapevamo d’incontrare una squadra molto forte – sono le parole di Traini -. Noi eravamo pronti, con la testa giusta per affrontarla. Nel primo tempo la mia squadra ha tenuto bene il campo, abbiamo avuto un palo, un paio di occasioni, non so nel gol di Napolano era in fuorigioco. La squadra si è fatta valere contro un avversario forte. Sapevamo che potevamo andare in difficoltà sulle palle inattive, sulle palle alte: l’abbiamo preparata così, ma siamo stati sfortunati sul primo gol. Mi dispiace perché il passivo mi sembra molto esagerato, perché la mia squadra ha tenuto bene la partita. Il primo tempo è stato molto equilibrato: potevamo segnare noi, potevano segnare loro. Il primo gol su palla inattiva ci ha tagliato le gambe. Nel secondo tempo abbiamo cambiato qualcosa con più possesso palla, però siamo stati meno pericolosi di quanto fatto nel primo tempo>>.
g.m.


 

ASCOLTA LA DIRETTA2

 

 

 

Regala un abbonamento 330X220

newtec nuovo

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

Fanelli: Investire sulla videosorveglianza è spesa utile

Fanelli: Investire sulla videosorveglianza è spesa utile
Sulla rapina alla farmacia Cottini, avvenuta nei giorni scorsi a Camerino, interviene l'assessore comunale ai lavori pubblici Marco Fanelli. Il suo è…

RADIOC1INBLU

Indirizzo: P.za Cavour, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo