SEGUICI facebook Logo Instagram you tube 

 

Fabiani Matelica in riva all'Adriatico per dimenticare il passo falso casalingo

Venerdì, 08 Novembre 2019 10:37 Scritto da  Letto 652 volte
  Clicca per ascolare il testo Fabiani Matelica in riva all'Adriatico per dimenticare il passo falso casalingo È un confronto d’alta quota tra due squadre che si aspettavano di più dall’ultimo turno: la Sangiorgese che ha dovuto mandar giù un pari recriminando su alcune decisioni arbitrali, il Fabiani Matelica che invece ha perduto tra le mura amiche contro il Trodica. Alla vigilia del match il tecnico nerazzurro Roberto Buratti si esprime così: “Dopo l’impegno con il Montemilone Pollenza abbiamo di fronte un’altra squadra protagonista del girone C, una squadra molto organizzata. Ci aspetta un altro banco di prova impegnativo”. Poi Buratti torna sulla partita della scorsa settimana, un pari che ha lasciato dell’amaro in bocca. “È la miglior Sangiorgese dell’anno e onestamente meritavamo i tre punti. Purtroppo per qualche episodio a noi non favorevole è andata così, però nel calcio parlano sempre i risultati e noi abbiamo pareggiato, significa che qualcosa è mancato e dobbiamo fare meglio con il Fabiani Matelica”. Una sfida tra big. “I punti iniziano a pesare e questo è uno scontro diretto che ci dirà che campionato andrà a fare la Sangiorgese, se è da piani alti, altrimenti saremo ancora nella bagarre di questo bellissimo girone”.     Emanuele Liberti, allenatore del Fabiani Matelica questa partita la vive così: “Abbiamo affrontato nelle ultime tre partite squadre attrezzate per poter far bene in questo campionato e poterlo vincere – commenta Liberti -. Noi andremo a fare la nostra partita come abbiamo fatto sia a Pollenza che contro il Trodica. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e dobbiamo stare attenti a dei giocatori importanti della Sangiorgese come Garbuglio e Bucchi. Noi dobbiamo pensare solo a fare la nostra partita”. Tornando alla partita sul Trodica Liberti aggiunge: “È stata una partita un po strana: nella prima mezzora meritavamo di stare 2-0, ma loro hanno trovato un gran gol da 30 metri con Cicconofri, e da lì la gara è andata verso la loro parte che hanno una squadra ben attrezzata per vincere il campionato. Noi non siamo stati all’altezza del nostro solito, ma abbiamo tenuto il campo bene sino alla fine”.
Fabiani Matelica in riva all'Adriatico per dimenticare il passo falso casalingo

 

È un confronto d’alta quota tra due squadre che si aspettavano di più dall’ultimo turno: la Sangiorgese che ha dovuto mandar giù un pari recriminando su alcune decisioni arbitrali, il Fabiani Matelica che invece ha perduto tra le mura amiche contro il Trodica. Alla vigilia del match il tecnico nerazzurro Roberto Buratti si esprime così: “Dopo l’impegno con il Montemilone Pollenza abbiamo di fronte un’altra squadra protagonista del girone C, una squadra molto organizzata. Ci aspetta un altro banco di prova impegnativo”. Poi Buratti torna sulla partita della scorsa settimana, un pari che ha lasciato dell’amaro in bocca. “È la miglior Sangiorgese dell’anno e onestamente meritavamo i tre punti. Purtroppo per qualche episodio a noi non favorevole è andata così, però nel calcio parlano sempre i risultati e noi abbiamo pareggiato, significa che qualcosa è mancato e dobbiamo fare meglio con il Fabiani Matelica”. Una sfida tra big. “I punti iniziano a pesare e questo è uno scontro diretto che ci dirà che campionato andrà a fare la Sangiorgese, se è da piani alti, altrimenti saremo ancora nella bagarre di questo bellissimo girone”.    

Emanuele Liberti, allenatore del Fabiani Matelica questa partita la vive così: “Abbiamo affrontato nelle ultime tre partite squadre attrezzate per poter far bene in questo campionato e poterlo vincere – commenta Liberti -. Noi andremo a fare la nostra partita come abbiamo fatto sia a Pollenza che contro il Trodica. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e dobbiamo stare attenti a dei giocatori importanti della Sangiorgese come Garbuglio e Bucchi. Noi dobbiamo pensare solo a fare la nostra partita”. Tornando alla partita sul Trodica Liberti aggiunge: “È stata una partita un po' strana: nella prima mezzora meritavamo di stare 2-0, ma loro hanno trovato un gran gol da 30 metri con Cicconofri, e da lì la gara è andata verso la loro parte che hanno una squadra ben attrezzata per vincere il campionato. Noi non siamo stati all’altezza del nostro solito, ma abbiamo tenuto il campo bene sino alla fine”.


650x120 Sciarra

ASCOLTA LA DIRETTA2

newtec nuovo

 

Regala un abbonamento 330X220

 

Notizie dall'Appennino Camerte - RadioC1

Spaccio di cocaina, tre persone denunciate

Spaccio di cocaina, tre persone denunciate
Fine settimana all’insegna dei controlli da parte dei Carabinieri di Civitanova Marche che hanno consentito individuare altre tre persone dedite allo spaccio.I…

 

RADIOC1INBLU

Indirizzo: P.za Cavour, 8 - 62032 Camerino (Mc)
Telefono:  0737.633180
Cellulare:  335.5367709
E-mail:  radioc1inblu@gmail.com

 ASCOLTA LA DIRETTA2

Clicca per ascolare il testo